come aprire serratura senza chiave
Come aprire una serratura senza chiave
8 Giugno 2022
Show all

Come togliere una chiave rotta dalla serratura

chiave rotta nella serratura

Una chiave può rompersi all’interno della serratura generalmente per diversi motivi: a causa di un malfunzionamento della serratura stessa, con un cilindro rovinato o per l’usura o il dispiegamento di una chiave.

Qualsiasi possa essere la causa di questo problema è molto importante agire correttamente per asportare il moncone di chiave rimasto all’interno della serratura, per non peggiorare la situazione. Bisogna innanzi tutto distinguere se è presente un frammento sporgente oppure se tutto il pezzo di chiave è contenuto all’interno del cilindro, dato che nel primo caso l’intervento può essere più facile.

Contrariamente a quanto pensano molte persone è assolutamente sconsigliato inserire un’altra chiave per forzare quella rotta a sbloccarsi e quindi a uscire: una simile operazione può soltanto aumentare la criticità del contesto. Anche l’impiego della colla a caldo deve essere effettuato da persone esperte, in quanto si rischia di incastrare ancora più saldamente la chiave all’interno del cilindro.

Uno strumento che in molti casi può risolvere la situazione in pochi minuti è un semplice uncinetto per cucire, un ferretto con punta ricurva che deve avere le dimensioni minime di 0,75. Il suo piccolo uncino infatti è in grado di ancorarsi ai dentini del moncone di chiave e quindi di trascinarli verso l’esterno, guidando la chiave fuori dal cilindro.

Bisogna inserire lentamente il ferretto fino al momento in cui incontra i dentini della chiave e, dopo che li ha agganciati, estrarre con delicatezza. Quando il moncone è uscito anche soltanto di qualche millimetro, è sufficiente servirsi di una pinza per estrarlo del tutto. Questo è un metodo valido per la maggior parte delle serrature.

 

Indice

Chiave rotta nella serratura della porta blindata o interna

Come estrarre una chiave spezzata nella serratura con la colla a caldo

Rimuovere una chiave spezzata nella serratura con una calamita

Come togliere una chiave spezzata dal cilindro europeo

Chiave rotta nella serratura del bauletto o dell’armadio

Chiave bloccata nella serratura: che chiamare se non riesci a risolvere il problema?

 

Chiave rotta nella serratura della porta blindata o interna

Quando una chiave si spezza all’interno di una serratura su una porta blindata è fondamentale procedere con estrema cautela per non spingerla sempre più all’interno. Il metodo più utilizzato è ancora una volta quello dell’uncinetto, che deve essere sottilissimo e con una punta ben ripiegata, per arrivare a catturare i dentini della chiave.

Una volta agganciato, dato che quasi sempre il moncone oppone resistenza, per sfilarlo bisogna muovere delicatamente l’uncino avanti e indietro, fino al momento in cui si avverte un click, indicativo dello sblocco parziale del meccanismo di sicurezza. A questo punto si deve procedere sfilando il ferretto collegato alla chiave, fino al momento in cui quest’ultima appare esternamente, quando è possibile afferrarla con una pinza.

 

Come estrarre una chiave spezzata nella serratura con la colla a caldo

Quando il troncone della chiave si trova a filo della serratura può essere utile servirsi della colla a caldo che, una volta applicata sul pezzo consente l’accostamento della parte mancante che viene sigillata sul posto.

Aspettando qualche minuto si può poi tirare delicatamente verso l’esterno, avendo cura di non forzare per niente il sistema, ma di assecondarne il movimento. Applicando la colla a caldo nella fessura del cilindro e poi incollando la parte spezzata si viene a ricostituire la chiave originale, che può dunque essere estratta.

Questo metodo deve essere eseguito da persone esperte e dotate di buona manualità perché potrebbe rivelarsi inutile se non addirittura dannoso qualora la colla andasse a sigillare tutta la serratura, bloccandola del tutto. Il pericolo maggiore infatti è di non rispettare le giuste tempistiche, dato che, una volta raffreddata, la colla si indurisce, rendendo praticamente qualsiasi intervento sulla serratura.

Prima di applicare la colla a caldo è sempre opportuno inserire un qualsiasi lubrificante tramite beccuccio sottile, in modo tale da raggiungere anche le zone più profonde del cilindro, per mobilizzare (almeno un poco) il moncone della chiave.

 

Rimuovere una chiave spezzata nella serratura con una calamita

Per rimuovere un troncone di chiave rimasto all’interno della serratura si può usare anche una calamita molto potente, sfruttando la forza di attrazione verso il metallo di cui è costituita la chiave. Prima di un intervento del genere è necessario spruzzare una certa quantità di olio lubrificante all’interno della serratura mediante un beccuccio sottile e molto lungo, tale da arrivare il più possibile in profondità.

Alternativamente, un metodo sempre valido per oliare la serratura è quello di inserire normale olio da cucina tramite una siringa con ago sottile, in grado di penetrare in profondità. A questo punto si può accostare la calamita alla superficie della serratura, lasciandola ferma per qualche secondo e poi spostandola delicatamente a destra e a sinistra, per facilitare il contatto col troncone della chiave.

Soltanto se si realizza l’aggancio tra magnete e metallo della chiave è possibile tirarlo verso l’esterno per estrarre, almeno un poco, il moncone spezzato. Non sempre questo metodo è risolutivo in quanto la calamita dovrebbe essere davvero potente per vincere la forza con cui la serratura trattiene la chiave, soprattutto se si tratta di porte blindate.

 

Come togliere una chiave spezzata dal cilindro europeo

Il cilindro europeo è un componente delle porte corazzate che ne garantisce la massima sicurezza dato che la sua struttura è molto complessa. Esso infatti è formato da corpo centrale contenente un certo numero di pistoncini e contro-pistoncini che devono essere perfettamente allineati per consentire lo sblocco della serratura.

Quando la chiave gira mette in azione il nottolino che fa muovere ordinatamente tutti i dispositivi interni. La rottura di una chiave all’interno del cilindro europeo è una procedura impegnativa che, nella maggior parte dei casi, richiede l’intervento di un professionista.

Chi è in possesso di un’altra chiave integra può inserirla con delicatezza dalla parte opposta della serratura, facendola penetrare il più profondamente possibile mediante qualche colpetto di martello. In tal modo è possibile che il moncone venga spinto fuori (almeno in parte) e possa quindi essere afferrato con una pinza.

Se questa procedura non va a buon fine, è possibile provare creando un forellino sotto al taglio d’inserimento della chiave, servendosi di un trapano con punta 4, a cui va sostituita quella 5 e infine la 6, per realizzare una via d’accesso agevole che consente di estrarre la chiave.

 

Chiave rotta nella serratura del bauletto o dell’armadio

Quando si rompe una chiave nel bauletto di uno scooter oppure in uno sportello dell’armadio le possibilità di estrazione sono maggiori, dato che la serratura è più affrontabile. In simili condizioni si può utilizzare una semplice graffetta di metallo (come quelle da ufficio), ripiegandola fino a formare un rudimentale grimaldello che deve essere inserito accanto al moncone.

Anche se la graffetta non entra molto, la procedura può andare comunque a buon fine poiché è sufficiente una piccola spinta per mobilizzare il troncone. È possibile anche creare un estrattore con un pezzetto di seghetto ad arco, che si caratterizzano per avere materiali sottili e che quindi si spezzano con facilità.

Dopo aver lubrificato la serratura si può inserire l’estrattore con i denti verso l’alto e per almeno 4 centimetri, per poi farlo scorrere avanti e indietro: il movimento viene facilitato dalla precedente operazione di lubrificazione. L’intervento può essere eseguito più volte, finché la lama non afferra con successo il troncone.

 

Chiave bloccata nella serratura: che chiamare se non riesci a risolvere il problema?

Quando una chiave si spezza dentro alla serratura è sempre preferibile rivolgersi a tecnici specializzati in quanto i metodi “fai da te” spesso sono inefficaci se non dannosi. Di solito è possibile fare affidamento su professionisti (come fabbri qualificati), reperibili H24 di tutti i giorni, poiché problematiche del genere possono succedere sia di giorno che di notte, provocando notevoli disagi.

Rimanere chiusi fuori di casa, soprattutto se la chiave si è spezzata in una serratura con cilindro europeo è una situazione che comporta molti disagi e che richiede pertanto un intervento tempestivo.

Anche se potrebbe sembrare utile arrangiarsi da soli per cercare di risolvere il problema, in realtà i rischi di una simile decisione superano nettamente i benefici, dato che la serratura generalmente non si sblocca e i danni provocati da operazioni inadeguate possono essere particolarmente costosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *